rotate-mobile
Martedì, 6 Dicembre 2022
Cronaca Sesto San Giovanni / Piazza I Maggio

Ennesima frenata brusca sulla metro rossa: due persone contuse

Feriti due uomini in modo lieve

Ancora un caso. Ancora una frenata brusca sulla linea rossa. Poco dopo le 11 di sabato 30 marzo, infatti, due passeggeri di 40 e 42 anni hanno chiesto aiuto dopo una caduta. Hanno riportato alcune lievi contusioni. Il treno si sarebbe bloccato per una frenata d’emergenza: il sistema di sicurezza è scattato dopo che i sensori hanno rilevato un’anomalia sulla linea.

Il fatto è avvenuto a Sesto 1 Maggio, fermata linea rossa M1. Secondo la ricostruzione dell’Atm, il macchinista di un convoglio in manovra avrebbe commesso un errore e per questo il suo treno si sarebbe "delocalizzato". A quel punto, rilevando questa presenza anomala sui binari - e potenzialmente un pericolo -, i meccanismi di sicurezza hanno bloccato all’improvviso il treno che seguiva: a quell’ora, metà mattina di sabato, a bordo non c’erano molti passeggeri, ma alcuni sono caduti, tra cui i due che hanno poi chiamato Areu.

Secondo quanto detto dall'Azienda trasporti, in questo caso si tratterebbe dunque di una frenata d’emergenza causata da un errore di un macchinista e non da guasti, malfunzionamenti e interferenze come avviene invece nel 70% dei casi nei quali i blocchi improvvisi dei treni sono provocati da falsi allarmi. Nei giorni scorsi l’Atm ha fornito un quadro aggiornato: nel 2017 le frenate d’emergenza totali sono state 470 (0,9% per ogni 100 mila chilometri percorsi), scese a 389 nel 2018 (0,7 ogni 100 mila chilometri). Tra queste rientrano i casi più critici, quelli in cui c’è stato almeno un ferito: 51 nel 2017, 46 nel 2018 e 12 nei primi mesi del 2019 (la frenata di ieri sarebbe la tredicesima).

Molti degli "incidenti" che hanno provocato conseguenze mediche per i passeggeri sono al centro dell’inchiesta della procura aperta dopo due frenate avvenute a Loreto (4 marzo, con un ferito grave) e a Cadorna (9 marzo, una decina di contusi). I magistrati stanno cercando di individuare le cause di questi blocchi ed eventuali responsabilità nei meccanismi che non hanno funzionato provocando falsi allarmi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ennesima frenata brusca sulla metro rossa: due persone contuse

MilanoToday è in caricamento