Le fermate del treno sono "chiuse per droga": servono solo a spacciatori e clienti

Nel mirino della prefettura il Parco delle Groane, da tempo un vero e proprio supermarket della droga: e i pusher utilizzano il treno come "metro'"

Cocaina

Ceriano Laghetto, Ceriano Groane e Solaro sono le tre "fermate della droga" che verranno chiuse dalla prefettura brianzola. Secondo le forze dell'ordine, infatti, a certe ore, servono solo ed esclusivamente per i pusher del Parco delle Groane, per "scaricare", "caricare", vendere e trattare cocaina e fumo. 

La linea ferroviaria è la Seregno-Saronno. La Prefettura di Monza e Brianza ha deciso di sopprimere tra le 14 e le 17 ogni giorno. "Abbiamo verificato che nel pomeriggio, nelle fermate di cui si è decisa la temporanea soppressione, scendono solamente spacciatori ed acquirenti di droga", ha spiegato il prefetto Giovanna Vilasi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona gialla': cosa cambia

  • Milano, Metropolitana M4: ecco le prime immagini della fermata dell'aeroporto Linate

  • Vitamina D, che cosa mangiare per farne il pieno

  • Milano, festa al parchetto con gli amici: mix di alcol e droga, ragazzina 16enne in coma

  • Pasta al glifosato: ecco i marchi che la contengono (e quelli da non dare ai bimbi)

  • Covid, Milano si sveglia in zona arancione: riaprono i negozi. Galli: "Scelta politica"

Torna su
MilanoToday è in caricamento