menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fermato per un controllo, ha 114 stecche di sigarette di contrabbando: denunciato

Nei guai un residente di Solaro fermato dalla guardia di finanza lungo la strada statale Saronno-Monza

È stato fermato dai finanzieri nell'ambito dei controlli per far rispettare il decreto anti coronavirus, ma in auto e in casa nascondeva 23 chili di sigarette di contrabbando. L'uomo, un italiano residente a Solaro (Mi), è stato denunciato.

Rinvenute 114 stecche di contrabbando

L'episodio è accaduto lungo la strada statale Saronno-Monza, dove le fiamme gialle della compagnia di Paderno Dugnano hanno sottoposto a un controllo l'auto del milanese per accertare che le ragioni del suo spostamento fossero valide. 

All'interno del veicolo, però, la guardia di finanza ha notato un involucro parzialmente nascosto tra i sedili e dopo un'ispezione hanno trovato la stecca di sigarette, con scritte in arabo e senza sigillo dei Monopoli di Stato. A quel punto hanno sequestrato il materiale.

Da una verifica è emerso che l'uomo aveva già precedenti specifici per contrabbando e si è deciso di perquisire anche la sua abitazione, all'interno della quale sono state rinvenute altre 113 stecche di sigarette illegali, occultate dietro un pannello di legno del suo box auto. A quel punto l'italiano è stato denunciato sia per violazione del decreto per il contenimento dell'epidemia sia per contrabbando di tabacchi lavorati esteri.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento