Cronaca Duomo / Via Alberico Albricci

Blitz dei carabinieri alla festa abusiva del bomber dell'Inter Lukaku

È successo nella notte tra mercoledì e giovedì 13 maggio in un hotel del centro di Milano

Stava festeggiando il compleanno insieme ad alcuni compagni di squadra e altri amici, ma il party di Lukaku in un albergo del centro di Milano, secondo quanto riportato dalle forze dell'ordine, è finito con l'arrivo dei carabinieri (e le multe per la violazione delle norme anticovid). È successo nella notte tra tra mercoledì e giovedì 13 maggio, come reso noto dai militari del comando provinciale di Milano.

Tutto è accaduto intorno alle 3 del mattino quando i carabinieri della compagnia Milano Duomo e del nucleo Radiomobile, dopo una segnalazione al 112, sono intervenuti in un hotel del centro (il The Square di via Albricci) dove, all’interno di una sala eventi, si stava festeggiando il compleanno del calciatore.

Oltre al bomber nerazzurro "sono state identificate altre 23 persone, tra cui alcuni altri giocatori dell’Inter e il direttore del ristorante dell’hotel che ha organizzato l’evento", si legge nella nota dell'Arma. Tra questi erano presenti Achraf Hakimi, Ivan Perisic e Ashley Young. I militari hanno fatto sapere che "Il direttore e gli ospiti saranno, a vario titolo, sanzionati per la violazione della normativa sul contenimento del Covid-19".

Fonti dell'Inter hanno invece fatto sapere all'Ansa che non si trattava di un party di compleanno organizzato, ma di una cena iniziata dopo la partita. I calciatori sarebbero quindi stati multati perché sorpresi mentre tornavano a casa dopo il coprifuoco.

Altra festa in un hotel di lusso nella notte

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz dei carabinieri alla festa abusiva del bomber dell'Inter Lukaku

MilanoToday è in caricamento