rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
Cronaca

Festa abusiva in Statale: studenti assolti

Secondo il giudice, il "fatto è particolarmente tenue"

Per la "particolare tenuità de fatto" sono stati assolti i tre giovani accusati di aver organizzato una festa di Halloween abusiva nella sede centrale dell'Università degli Studi di Milano. A deciderlo la corte d'appello di Milano, con il parere positivo del sostituto procuratore generale Rossana Penna.

In primo grado i tre ragazzi erano stati condannati a otto mesi di carcere, ma tra questa sentenza e l'ultima è stata introdotta la novità normativa che ha portato alla loro assoluzione. I giovani erano accusati di 'invasione di edificio' perché il 31 ottobre del 2019 avevano organizzato un party in uno spazio antistante all'aula magna, con deejay set e 'servizio bar'. Il tutto chiedendo tre euro all'ingresso a chi voleva partecipare alla festa di Halloween.

In primo grado i tre imputati, difesi dagli avvocati Mirko Mazzali e Guido Guella, erano già stati assolti dagli altri reati che gli venivano contestati, ovvero deturpamento e imbrattamento e apertura abusiva di luoghi di pubblico spettacolo'. Altri quattro ragazzi, inoltre, erano già stati assolti da ogni accusa. Il giudice Alberto Nosenzo aveva anche decretato che i tre condannati dovessero versare circa 6mila euro all'ateneo, che si era costituito parte civile. Obbligo che con l'assoluzione di oggi viene meno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa abusiva in Statale: studenti assolti

MilanoToday è in caricamento