Milano, festino a base di cocaina, hashish e marijuana nell'hotel di lusso: arrestato 32enne

Il blitz della polizia ha riportato la tranquillità all'intero dell'albergo, lo Sheraton di San Siro

Repertorio

"C'è una coppia di ospiti che sta facendo baldoria - troppa baldoria - in una delle nostre camere. I vicini si sono già lamentati più volte. Potete venire per favore". Deve essere suonata più o meno così la chiamata arrivata alla centrale operativa della polizia dalla hall dell'hotel Sheraton Milan San Siro. 

Festino nell'hotel di lusso

Una richiesta alla quale hanno risposto positivamente gli agenti che una volta intervenuti hanno identificato la coppia: due italiani, lei di 38 anni e lui di sei anni più giovane. E fin qui nulla di eccessivamente strano. Peccato che per 'accendere' i loro festino oltre all'alcol, i due avessero a disposizione diversi grammi tra hashish, cocaina e marijuana. Un mix di droghe che è costato caro al 32enne. 

Il ragazzo è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio perché, come hanno spiegato dalla questura, oltre alla droga aveva con sé anche un bilancino di precisione. Il blitz della polizia, arrivato attorno alle 22 di domenica nella struttura di via Caldera, ha riportato la tranquillità all'intero hotel. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, tutte le scuole di Milano e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • "Si è scambiata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale"

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

Torna su
MilanoToday è in caricamento