menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il materiale sequestrato

Il materiale sequestrato

Presa la stalker Eva Kant: passamontagna, tutina nera e continue minacce all'ex fidanzato

In manette una 66enne, stalker dopo una brevissima frequentazione con un 54enne

Messaggi minatori e continui appostamenti. Richieste di aggressioni e di rapine per punire quell'uomo, un 54enne di Besana in Brianza, di cui lei si era follemente innamorata. E per questo adesso lei, una vedova di 66 anni residente nel Lecchese, è finita in manette

A bloccarla, nel weekend, sono stati i carabinieri ai quali si era rivolto l'uomo. Tutto era iniziato nel giugno del 2019, quando la vita del 54enne - dopo una brevissima relazione con la donna - si era trasformata in un incubo. 

Stando a quanto messo nero su bianco dai militari nell'ordinanza di custodia cautelare in carcere, più volte la stalker avrebbe recapito a lui e all'ex moglie delle bottiglie di birra vuote con all'interno bigliettini minatori. E ancora: in più occasioni avrebbe chiesto ad alcuni giovani del posto di picchiarlo e rapinarlo e avrebbe - scrivono i carabinieri - "violato e danneggiato più volte la proprietà dell'uomo". 

Nei suoi folli blitz la donna era solita utilizzare - come una sorta di Eva Kant in salsa brianzola - una tuta aderente di colore nero e un passamontagna. Neanche questo, però, è servito a tenere "al sicuro" la sua identità. 
 

Foto - Il materiale sequestrato alla donna

bottiglie passamontagna carabinieri-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento