menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Fiaccolata (Foto Posto Occupato)

Fiaccolata (Foto Posto Occupato)

Fiaccolata da piazza San Babila contro il Femminicidio

Una fiaccolata da piazza San Babila a Palazzo Isimbardi contro il femminicidio

Una fiaccolata da piazza San Babila a Palazzo Isimbardi, sede della Provincia di Milano, e un Consiglio provinciale dedicato al tema della violenza di genere durante il quale sono state approvate all'unanimità due mozioni, una per favorire corsi di formazione realizzati in collaborazione con medici base, forze dell'ordine e avvocati e una per aderire alla campagna nazionale "Posto occupato" che riserva un posto vuoto in aula in occasione del Consiglio provinciale dedicato al femminicidio e un posto fra il pubblico in occasione delle future sedute del Consiglio provinciale in memoria delle vittime.

Sono queste le iniziative, tenutesi giovedì a Milano, che l'amministrazione provinciale del capoluogo lombardo ha organizzato per dire no alla violenza contro le donne. Presenti alla fiaccolata e alla votazione in aula gli assessori alle Pari opportunità e all'Istruzione Cristina Stancari e Marina Lazzati e la presidente della Commissione Pari opportunità, Agnese Tacchini.

"La mozione - ha affermato Tacchini - è stata fatta per ribadire tutto quello che la Provincia di Milano ha messo in atto contro la violenza alle donne e per chiedere innanzitutto alla città metropolitana che ci verrà a sostituire di portare avanti tutti servizi per le donne".

La fiaccolata e la votazione delle due mozioni si inseriscono all'interno di un'intera settimana di eventi che l'amministrazione provinciale ha dedicato alla violenza di genere e che si concluderà domani con il concerto benefico di Iva Zanicchi al teatro Dal Verme. Tra le novità di quest'anno anche il progetto "SOS stalking", un link sul sito della Provincia che, come ha affermato l'assessore Stancari permetterà di inviare "una mail già impostata dove chi è vittima di violenza può scrivere a un'associazione di avvocati e avere una consulenza gratuita". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento