menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I due fidanzati con 6 chili di droga sotto il letto matrimoniale (e altra droga ovunque)

In manette una 25enne e un 26enne. Gli agenti sono arrivati a loro seguendo i pusher

I loro clienti hanno lasciato una serie di indizi dietro di sé. E gli agenti, mettendo insieme quelle tessere del puzzle una dopo l'altra, sono arrivati a loro. Due fidanzati - una donna di 25 anni e un uomo di 26, entrambi cittadini marocchini regolari in Italia e senza precedenti - sono stati arrestati mercoledì dalla polizia dopo essere stati trovati in possesso di droga, soldi e armi. 

A bloccarli sono stati gli investigatori della VI sezione della squadra Mobile, guidati dal dirigente Massimiliano Mazzali, che nelle ultime settimane hanno arrestato nella zona nord ovest di Milano una serie di "piccoli" pusher di strada che sembravano usare lo stesso canale di approvvigionamento per la droga. Dopo una breve indagine, i poliziotti sono arrivati a ipotizzare che il rifornitore potesse essere proprio il 25enne, che vive a Gorla Minore, nel Varesotto. 

Mercoledì mattina, dopo un paio di giorni di appostamenti, gli agenti hanno atteso che l'uomo uscisse di casa e lo hanno fermato mentre entrava nella sua Citroen C3. Nella tasca del giubbotto, a conferma dei dubbi degli uomini della Mobile, il 25enne nascondeva un panetto di hashish da un chilo, particolare che ha spinto i poliziotti a perquisire anche l'auto. 

Dal vano airbag, modificato, sono saltati fuori 8 etti di cocaina, un'agenda con nomi e cifre - verosimilmente una sorta di libro mastro dello spaccio - e un Revolver clandestino, con matricola abrasa. A quel punto i poliziotti si sono spostati nell'appartamento, che il ragazzo condivide con la compagna. Sotto il letto matrimoniale, gli agenti hanno trovato 6 chili di hashish, mentre in un'arco in legno tra la cucina e il soggiorno erano stati nascosti 10mila euro in contanti. 

A perquisizione quasi completata, gli investigatori hanno poi notato un secondo mazzo di chiavi, che li ha condotti a un altro appartamento sullo stesso pianerottolo. All'interno, oltre a delle bollette intestate alla coppia, gli uomini della Mobile hanno scoperto un borsone con dentro 8 chili di hashish. Per i due fidanzati si sono così aperte le porte del carcere di Busto Arsizio.  
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona gialla: le faq aggiornate e le regole per capire cosa si può fare

Attualità

Un uomo è rimasto incastrato col pene nel peso di un bilanciere

Attualità

È stato creato un giardino zen in pieno centro a Milano

Ultime di Oggi
  • Porta Nuova

    In piazza Gae Aulenti è comparso un enorme caprone di legno

  • Coronavirus

    Bollettino Milano e Lombardia: +2.546 contagi, 72 morti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento