rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca Porta Magenta / Via Mario Pagano

Fiera di Sinigaglia: "La giunta Pisapia vuole distruggerla"

Durissimi gli espositori dopo la notizia che verrà divisa (parte in Pagano, parte in Ticinese) e soggetta a un bando nonostante le licenze scadano nel 2022: minaccia del ricorso al Tar

Diventa sempre più rovente il caso del mercato domenicale di via Mario Pagano, che s'intreccia con la questione della fiera di Sinigaglia, "relegata" a Porta Genova, all'interno di un'area di Ferrovie dello Stato, ormai da troppo tempo. L'idea dell'amministrazione sembra piuttosto chiara: smembrare la fiera riservando alcune bancarelle in via Pagano di domenica e la maggior parte in Ripa Ticinese di sabato. E' stata esposta alla commissione attività produttive di Palazzo Marino. Ma è un'idea che non piace affatto all'associazione degli espositori della fiera.

Eleonora Pironti, la segretaria, ha annunciato un ricorso al Tar perché "non viene rispettata l'identità e la storia di questa fiera, che non è un mercato. In Ripa Ticinese sarebbero previsti circa 90 posti, contro i 150 operatori della fiera. Ma su Ripa Ticinese i fieristi sono arrabbiati anche per l'ipotesi del bando e della definizione delle merceologie ammesse: lamentano di avere una licenza decennale che ormai vale fino al 2022 e chiedono che venga semplicemente riconosciuto il loro diritto a continuare l'attività, senza bandi.

Lo "smembramento", infine, viene giudicato "vergognoso e inaccettabile, una decisione presa senza ascoltarci". Gli operatori affermano che questa decisione porterà alla "distruzione della fiera di Sinigaglia".

Oltre all'opposizione di centrodestra, anche alcuni consiglieri democratici come Francesco De Lisi hanno chiesto all'assessore al commercio Franco D'Alfonso una riflessione supplementare. "Questo provvedimento scontenta tutti: ha fatto arrabbiare i residenti di Pagano, farà arrabbiare chi abita in zona Ticinese, ha fatto arrabbiare gli ambulanti della fiera e sta mettendo contro gli stessi consiglieri del Pd. Un suicidio della maggioranza", ha polemizzato Riccardo De Corato di Fdi. E per Alessandro De Chirico (Forza Italia), "risulta evidente che D'Alfonso è rimasto solo nel voler portare avanti la scellerata idea d'istituire un nuovo mercato a Pagano".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiera di Sinigaglia: "La giunta Pisapia vuole distruggerla"

MilanoToday è in caricamento