rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Cronaca Stadera / Via Giuseppe Meda

Ragazzina 16enne accoltella la mamma, poi inscena un tentato suicidio: la donna è grave

L'aggressione lunedì mattina in via Meda. La ragazza è stata denunciata in serata

Sarebbe stata lei a colpirla. Sarebbe stata lei a sferrare quel fendente che ha quasi ucciso la vittima. Poi, con una spietata lucidità, avrebbe chiesto aiuto al 112 raccontando una falsa verità che però ha retto per poco. 

Una ragazzina di 16 anni, una giovane italiana che tra poco compirà 17 anni e che frequenta un liceo in città, è stata indagata lunedì sera dai carabinieri con le accuse di maltrattamenti in famiglia e tentato omicidio dopo aver quasi ammazzato sua mamma, la 51enne P.C., un'attrice con apparizioni in serie tv e film del cinema. 

Tutti gli aggiornamenti

L'allarme è scattato in mattinata, quando proprio la 16enne ha telefonato al 112. Sul posto, un appartamento di via Meda, periferia sud del capoluogo, sono immediatamente intervenuti i sanitari del 118 e i carabinieri del nucleo Radiomobile e della compagnia Milano Porta Magenta. I medici hanno soccorso la 51enne, che presentava una ferita da arma da taglio all'inguine, e l'hanno poi accompagnata al pronto soccorso del Niguarda, dove si trova tutt'ora ricoverata in prognosi riservata e in condizioni molto delicate. 

I militari hanno invece ascoltato la giovane - l'unica presente in casa con la donna -, che ha raccontato che la mamma si era auto inferta il colpo. Le indagini degli investigatori hanno però immediatamente smontato il castello di bugie della 16enne, che in serata è stata formalmente indagata. Stando a quanto appreso, più volte in passato la studentessa si sarebbe già resa responsabile di vessazioni e maltrattamenti psicologici nei confronti della madre, anche se sembra che lei non l'avesse mai denunciata. Lunedì, al termine dell'ennesima lite, sarebbe arrivata la coltellata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazzina 16enne accoltella la mamma, poi inscena un tentato suicidio: la donna è grave

MilanoToday è in caricamento