In fila per un selfie con Salvini, uomo molesta e palpeggia una 16enne per 10 minuti: arrestato

L'uomo ha confessato anche un'altra molestia al concerto di Radio Italia a Milano. I fatti

Si sarebbe messo in fila fingendo di voler fare un selfie con Salvini. Poi, approfittando della calca, avrebbe molestato a lungo una 16enne. Un uomo di cinquanta anni, un sardo da tempo residente a Bergamo, è stato arrestato lunedì sera a Cremona, dove il ministro dell'Interno e leader della Lega ha tenuto un comizio in città in vista del ballottaggio del prossimo 9 giugno. 

Alla fine del discorso del numero uno del Carroccio, stando a quanto accertato dalla Squadra Mobile, l'uomo si è messo in fila per fare un selfie con Salvini e per circa dieci minuti ha molestato e palpeggiato insistentemente la ragazzina, che è rimasta bloccata tra la folla. Quando è riuscita ad arrivare sotto il palco, la giovane vittima è fuggita e si è rivolta agli agenti, indicando con esattezza il punto in cui era il maniaco. 

A quel punto i poliziotti lo hanno raggiunto e arrestato con l'accusa di violenza sessuale. Lo stesso 50enne avrebbe ammesso con gli agenti di aver fatto lo stesso lo scorso anno in piazza Duomo a Milano durante il concerto di Radio Italia. Anche in quel caso, approfittando della calca, avrebbe molestato una giovane. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Cesano, travolta da un bus Atm mentre attraversa sulle strisce: è grave

  • Milano, turista sequestrata e violentata dentro un McDonald's: le fratturano anche il naso

  • Metro linea gialla M3: uomo perde la vita, circolazione bloccata

  • Milano, mega incendio in una palazzina in via Della Torre: 50 evacuati, due bimbi in ospedale

  • La procura sequestra il Villaggio di Natale a Milano: a rischio l'apertura del mega parco

  • La Dea bendata bacia il Milanese: vincita record con il concorso di sabato del Lotto

Torna su
MilanoToday è in caricamento