Cronaca Duomo / Piazza del Duomo

In fila per un selfie con Salvini, uomo molesta e palpeggia una 16enne per 10 minuti: arrestato

L'uomo ha confessato anche un'altra molestia al concerto di Radio Italia a Milano. I fatti

Si sarebbe messo in fila fingendo di voler fare un selfie con Salvini. Poi, approfittando della calca, avrebbe molestato a lungo una 16enne. Un uomo di cinquanta anni, un sardo da tempo residente a Bergamo, è stato arrestato lunedì sera a Cremona, dove il ministro dell'Interno e leader della Lega ha tenuto un comizio in città in vista del ballottaggio del prossimo 9 giugno. 

Alla fine del discorso del numero uno del Carroccio, stando a quanto accertato dalla Squadra Mobile, l'uomo si è messo in fila per fare un selfie con Salvini e per circa dieci minuti ha molestato e palpeggiato insistentemente la ragazzina, che è rimasta bloccata tra la folla. Quando è riuscita ad arrivare sotto il palco, la giovane vittima è fuggita e si è rivolta agli agenti, indicando con esattezza il punto in cui era il maniaco. 

A quel punto i poliziotti lo hanno raggiunto e arrestato con l'accusa di violenza sessuale. Lo stesso 50enne avrebbe ammesso con gli agenti di aver fatto lo stesso lo scorso anno in piazza Duomo a Milano durante il concerto di Radio Italia. Anche in quel caso, approfittando della calca, avrebbe molestato una giovane. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In fila per un selfie con Salvini, uomo molesta e palpeggia una 16enne per 10 minuti: arrestato

MilanoToday è in caricamento