Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

Expo spa, aperta un'inchiesta "turbativa d'asta" su primo appalto

Visita della finanza negli uffici di Metropolitana milanese spa. Le fiamme gialle hanno preso copia di tutta la documentazione relativa alla gara d'appalto di Expo 2015

Lavori di Metropolitana Milanese spa

E' stata aperta un'inchiesta per "turbativa d'asta" in relazione al primo appalto dell'Expo 2015. La documentazione è quella relativa alla gara d'appalto per l'affidamento dei lavori di rimozione delle interferenze - i cavi, i corsi d'acqua e strade - presenti a Rho-Pero. La gara venne aggiudicata il 20 ottobre 2011. Base d'asta 90 milioni, fu vinta con un ribasso di oltre il 40%. 

Sarebbe questo, infatti, il motivo di una visita della guardia di finanza presso la sede di Metropolitana Milanese spa la mattina di venerdì 25 maggio.

Ci sarebbero sospetti su un 'cartello' di imprese che potrebbe averne influenzato la regolarità. L'inchiesta, nella quale sono indagati anche funzionari pubblici, è nata dal filone che ha portato in carcere l'ex assessore regionale lombardo Franco Nicoli Cristiani e l'imprenditore bergamasco Pierluca Locatelli. Proprio le dichiarazioni di quest'ultimo hanno fornito lo spunto investigativo.

Metropolitana milanese Spa ha precisato che per quanto riguarda l'appalto si é limitata a formire un supporto tecnico ad Expo. "Metropolitana milanese spa - è scritto in una nota - in merito alla gara riguardante la rimozione per le interferenze nel terreno dove si svolgerà l'Expo ha solo fornito supporto tecnico alla società. La stazione appaltante è Expo spa. Noi stiamo preparando tutta la documentazione che ci è stata richiesta dagli inquirenti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Expo spa, aperta un'inchiesta "turbativa d'asta" su primo appalto

MilanoToday è in caricamento