Processo per corruzione per le terapie oncologiche 'Vero': Formigoni è stato assolto

'Il Celeste' è agli arresti domiciliari da luglio 2019, dopo aver scontato cinque mesi in carcere

Repertorio

L’ex presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni, accusato di corruzione nell’ambito della fornitura di due acceleratori lineari per terapie oncologiche ‘Vero’ all’ospedale di Cremona e all’Istituto dei Tumori (quest’ultima poi non andata in porto), è stato assolto dal tribunale di Cremona, come precedentemente chiesto dalla procura.

Assolti anche gli altri due imputati, l’ex direttore generale della sanità lombarda, Carlo Lucchina, accusato d’abuso d’ufficio, e Simona Mariani, ex dg dell’ospedale di Cremona, accusata di corruzione insieme a Formigoni.

Un esito positivo per l'ex governatore della Lombardia condannato invecen nell'ambito della vicenda sul giro di tangenti intorno alla Fondazione Maugeri di Pavia. Motivo per il quale, insieme agli altri imputati, dovrà risarcire 47 milioni di euro alla Regione Lombardia come deciso dalla Corte dei Conti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

'Il Celeste' è agli arresti domiciliari da luglio 2019, dopo aver scontato cinque mesi nel carcere di Bollate. La condanna per corruzione - a cinque anni e 10 mesi - gli era stata inferta dalla Corte dei Conti, per il danno erariale di cui è stato giudicato colpevole insieme agli ex vertici della Fondazione Maugeri, Umberto Maugeri e Costantino Passerino, la Fondazione stessa, il presunto faccendiere Pierangelo Daccò e l’ex assessore Antonio Simone. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Offerte di lavoro, Esselunga cerca dipendenti e assume: ecco come candidarsi

  • Lotto, doppia vincita record a Cassano Magnago: due quaterne da oltre 400mila euro

  • Coronavirus, la Lombardia cambia le regole: nuove norme per obbligo mascherine e mezzi pubblici

  • Milano, paga 15 euro ed esce dall'Esselunga con 583 euro di spesa: "Sono sudcoreana"

  • Meteo, temporali forti a Milano: allerta arancione della protezione civile

  • Hostess con febbre sul Ryanair Milano-Catania: paura per il covid

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento