Tragedia in ospedale, ragazzino muore dopo il ricovero: "Aperta commissione di verifica"

Il dramma lunedì nell'ospedale di Vizzolo Predabissi. Già aperta una commissione di verifica

Dramma lunedì all'ospedale di Vizzolo Predabissi, nel Milanese. Un ragazzino di dodici anni, Francesco, è morto nella struttura sanitaria dopo che le sue condizioni si sono aggravate a seguito di un ricovero. 

A renderlo noto sono stati il governatore lombardo, Attilio Fontana, e l'assessore al Welfare, Giulio Gallera, che hanno voluto esprimere "cordoglio e vicinanza alla famiglia del 12enne". 

“In questo momento di grande sofferenza - le loro parole - giunga ai genitori di Francesco l’affetto e l’abbraccio della giunta regionale e di tutti i lombardi, oltre alla gratitudine per la generosità che gli stessi familiari hanno dimostrato autorizzando la donazione delle cornee”.

Le informazioni trapelate sulle cause della tragedia sono ancora pochissime e per capire cosa sia successo la regione ha già incaricato "l’Ats Città Metropolitana di Milano di istituire una commissione di verifica, con il compito di analizzare nel dettaglio tutte le procedure cliniche eseguite nei confronti del ragazzo dal suo arrivo in ospedale fino al drammatico decesso”.

“Prendo atto positivamente - ha fatto sapere l’assessore Gallera - della tempestività con la quale la Direzione strategica dell’Asst di Melegnano e della Martesana ha avviato un percorso di audit interno, i cui primi esiti sembrano evidenziare un drammatico susseguirsi di inattese e gravi complicanze seppur in un contesto di massima attenzione da parte del personale dell’ospedale di Vizzolo Predabissi”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Stando alle prime ricostruzioni apprese, il ragazzino era arrivato in ospedale all'alba del 28 dicembre: gli era stata riscontrata una "addominalgia con vomito" ed era stato registrato in codice giallo. Improvvisamente, però, le sue condizioni sono peggiorate e a nulla è servito un intervento d'urgenza durante il quale i medici gli hanno asportato parte dell'intestino. Alle 18.40 del 30 dicembre, i dottori ne hanno certificato il decesso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, si tuffa nel Naviglio asciutto per scappare dalla polizia e si rompe una gamba

  • Autostrada A4 bloccata tra Milano e Bergamo, controlli per il coronavirus: la coda è infernale

  • Coronavirus, il contagio non si ferma: Milano sfonda quota 3mila, in Lombardia +2.400 casi

  • "Contagi nascosti e lavoratori senza mascherine": denunciata la Fondazione Don Gnocchi. La replica: "Falsità"

  • "Ci avete salvato dal mare e Milano ci ha accolto": la comunità etiope dona cibo per l'emergenza

  • Milano, volanti all'inseguimento di uno scooter: finisce con un incidente e un arresto

Torna su
MilanoToday è in caricamento