rotate-mobile
Cronaca Precotto / Via Ponte Nuovo

Milano, fratelli all'assalto della polizia: Volante bersagliata e agenti aggrediti sotto casa

Arrestati due fratelli, un 31enne e un 41enne. Avevano anche droga e un coltello

Insieme contro la polizia. Insieme in cella. Due fratelli - uno di 31 anni e uno di 41, entrambi italiani - sono stati arrestati giovedì sera a Milano con le accuse di resistenza pluriaggravata e danneggiamento aggravato dopo aver aggredito gli agenti. I poliziotti erano intervenuti poco prima delle 21 sotto casa dei due, in via Ponte Nuovo, perché alcuni residenti di zona avevano segnalato caos e chiasso in strada. Al loro arrivo, i ragazzi della Volante hanno trovato ad accoglierli proprio i fratelli, visibilmente ubriachi e per nulla felici di vederli. 

Il più piccolo, stando a quanto riferito dalla Questura, ha raccolto alcuni oggetti da terra e ha iniziato con il suo personalissimo tiro al bersaglio contro la Volante, colpendo e danneggiando il parabrezza e la parte anteriore dell'auto. Pochi attimi dopo è arrivato in soccorso suo fratello, che con una bottiglia rotta nella mano destra e una piena di birra nella sinistra ha iniziato a minacciare gli agenti, che a quel punto hanno dovuto chiamare i rinforzi. 

Una volta bloccati e ammanettati, non senza fatica, il 31enne e il 41enne sono stati perquisiti. Il più grande aveva con sé anche un coltello a scatto ed è per questo stato indagato, mentre il più piccolo è stato denunciato perché trovato in possesso di 6 grammi di marijuana. Entrambi sono stati anche sanzionati per ubriachezza molesta e poi portati nel carcere di San Vittore. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano, fratelli all'assalto della polizia: Volante bersagliata e agenti aggrediti sotto casa

MilanoToday è in caricamento