Maxitruffa da venti milioni di euro ai francescani, tre frati verso il processo

La decisione del gip è arrivata su richiesta della curia generalizia che si era opposta all'archiviazione

Frati (immagine repertorio)

La procura di Milano dovrà chiedere il processo per appropriazione indebita per i tre frati francescani, ex amministratori di tre enti dei Frati Minori, nell'inchiesta su un ammanco di circa 20 milioni di euro. La decisione è stata presa dal gip Maria Vincidomini che non ha accolto la richiesta di archiviazione e disponendo l'imputazione coatta; archiviazione a cui si era opposta anche la Casa generalizia dell'ordine dei Frati Minori.

L'inchiesta era scattata dopo il "buco" da 20 milioni emerso nel 2014 e vedeva indagato anche un sedicente "investitore-fiduciario": Leonida Rossi, poi morto suicida. E le indagini avevano portato gli inquirenti fino in Svizzera per ricostruire le vicende che hanno portato alla sottrazione del denaro, frutto di donazioni e lasciti, ma anche di affitti. 

Investimenti che avrebbero portato sul lastrico l'ordine religioso e che costrinsero il ministro generale dei frati, padre Michael Perry, a chiedere una colletta alle province religiose.

Potrebbe interessarti

  • Come riconoscere l'allergia al nichel?

  • Perchè alcune persone vengono punte dalle zanzare e altre no?

  • Come difendersi dai ladri in casa in estate

  • Come avere labbra carnose ed ottenere un effetto volumizzante

I più letti della settimana

  • Milano, una notte di fuoco in via Palmanova: furioso incendio nel centro commerciale. Foto

  • Marco, il ragazzo trovato morto in piscina a Milano: la tragedia dopo un bagno di notte

  • Studentessa 22enne della Bocconi morta a Napoli: è precipitata dal settimo piano

  • Paura all'Esselunga: donne aggrediscono la guardia con una siringa infetta dopo la rapina

  • Follia su un volo Air Italy per Malpensa: uomo impazzisce e aggredisce tutti, aereo costretto a tornare

  • Bimba ha un tumore al cuore: salvata a Milano con il primo intervento con gli ologrammi

Torna su
MilanoToday è in caricamento