menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine repertorio

Immagine repertorio

Milano, emergenza freddo per i senzatetto: "Segnalate chi dorme in strada"

L'appello dell'assessore per le politiche sociali e abitative, Gabriele Rabaiotti dopo che due clochard sono morti a causa delle temperature rigide

"Segnalare chi dorme per strada affinché possa essere accolto all'interno di una struttura". Questo l'appello rivolto dall'assessore comunale alle politiche sociali e abitative, Gabriele Rabaiotti ai milanesi, dopo che il freddo ha già causato la morte di due senzatetto, il 53enne rinvenuto a Garibaldi e il 76enne soccorso a Quarto Cagnino e poi spirato in ospedale. I cittadini che notassero persone in difficoltà possono chiamare lo 02.88447646, numero attivo tutto il giorno tutti i giorni.

Emergenza freddo, una breve guida su come aiutare i clochard

"Abbiamo posti disponibili - ha sottolineato l'assessore - e altri lo saranno nei prossimi giorni. Le strutture non sono più quelle di una volta, oggi sono tutte decorose, confortevoli e sicure. Quest’anno, tra l’altro, per l’emergenza da Covid 19 ognuna è stata allestita con un numero limitato di posti letto in modo da mantenere il distanziamento, e questo di per sé aumenta la sicurezza interna e la possibilità di controllo".

"I tamponi fatti prima dell’ingresso nei centri, gli accorgimenti e i dispositivi messi in campo (oltre a gel e mascherine, divisori e spazi di isolamento) e il costante monitoraggio sanitario da parte di Emergency le rendono sicure anche dal punto di vista sanitario - prosegue Rabaiotti -. Rimanere per strada significa vivere nel rischio costante e rinunciare a tutto questo, a un posto e a un pasto caldo, e alla rete di sostegno che abbiamo attivato. Prendiamoci tutti, quindi, la responsabilità di segnalare, in modo che chiunque ne abbia bisogno possa venire accolto”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento