Cronaca

Litiga con la mamma: e spende 400 euro per scappare in taxi a Venezia

Protagonista un 14enne milanese dopo un litigio in famiglia: si fa portare in taxi, poi racconta al conducente di essersi allontanato da casa e l'uomo lo accompagna dai carabinieri

Dopo aver litigato con la madre, ha preso un taxi e si è fatto portare fino a Venezia. E' successo nel pomeriggio di martedì. Stiamo parlando di un ragazzo di soli 14 anni, che aveva avuto una discussione in casa con la madre, 45enne, a causa del rendimento a scuola, nei giorni precedenti.

Il ragazzino è uscito di casa lasciando il cellulare e prendendo con sé 400 euro. Ha scritto un biglietto: "Mamma, non riesco a farcela, scusa. Ti telefono io". Ed è salito su un taxi chiedendo di essere portato a Venezia.

Una volta giunti in Laguna, il ragazzo ha spiegato al taxista di essersi allontanato da casa. L'uomo allora l'ha accompagnato alla stazione dei carabinieri di piazza Roma, dove i militari si sono messi in contatto con la questura di Milano: la madre, nel frattempo, aveva denunciato la scomparsa del figlio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Litiga con la mamma: e spende 400 euro per scappare in taxi a Venezia

MilanoToday è in caricamento