Milano, traditi dal telefono: presi i coinquilini con 3mila dosi di "Crystal meth" nell'armadio

In manette due cittadini cinesi, di 21 e 26 anni. A casa loro trovati 300 grammi di shaboo

La droga sequestrata

Troppo agitato, troppo attento per non aver nulla da nascondere. E infatti lui, e il suo coinquilino, di cose da nascondere ne avevano eccome. Due uomini, due cittadini cinesi di 21 e 26 anni che condividevano una camera in viale Fulvio Testi, sono stati arrestati nei giorni scorsi dalla polizia con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. 

I guai per i due sono iniziati mercoledì mattina, quando gli agenti della Squadra Mobile hanno visto il 21enne uscire da un condominio con un cellulare in mano. Fermo accanto al palazzo, il giovane continuava a guardarsi intorno e a muoversi con agitazione, come se stesse aspettando qualcuno. Nonostante la giovane età, i poliziotti si sono subito accorti che il ragazzo era una loro vecchia conoscenza, perché era stato fermato a giugno ed era stato trovato con 4 grammi di shaboo, la metanfetamina venduta in dosi di 0,1 grammo dagli effetti devastanti, dieci volte superiori alla cocaina. 

Appena gli investigatori hanno deciso di controllarlo, il 21enne ha cercato di cambiare percorso ma è stato fermato e trovato con addosso una bustina con all'interno proprio 10 gr di shaboo. Nonostante le risposte vaghe date dal giovane, gli agenti sono ritornati nel palazzo da cui lo avevano visto uscire e dopo alcuni accertamenti hanno scoperto che lì condivideva una stanza con un coinquilino - un connazionale 26enne - in un appartamento al primo piano. 

Quando gli agenti sono entrati nell'abitazione, il secondo ragazzo era seduto davanti a una scrivania sui cui erano sistemati circa 2mila euro in contanti in banconote di vario taglio. All'interno dell'armadio è stata invece trovata una scatola in plastica con dentro 200 gr di shaboo. Altri 5 erano in una cassettina metallica e altri 100 in un secondo armadio. A quel punto, i due - entrambi con precedenti specifici - sono stati arrestati e, dopo l'udienza per direttissima, sono stati portati nel carcere di San Vittore.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Milano, spacca vetrata all'Esselunga e cerca di rubare i soldi dalle casse: preso

  • Incendio a Cologno, fiamme ed esplosioni nel condominio: casa distrutta, palazzo evacuato

  • Bresso (Milano), due agenti della polizia locale accoltellati: uno è grave

  • Coronavirus, dal 27 novembre la Lombardia vuole diventare zona arancione. Cosa cambia

  • Lombardia verso la zona arancione: ma non c'è nulla da esultare. I numeri

Torna su
MilanoToday è in caricamento