Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca Ortica / Via Arcangelo Corelli

Assalto notturno al centro per i migranti: "bombe" e razzi nella struttura. Video

Assalto nella notte tra lunedì e martedì al centro per i rimpatri di Milano. Le immagini

Il blitz di martedì notte

Una scritta sul muro, "Assassini", tracciata con la vernice rossa. E fumogeni e petardi perché "i Cpr bruceranno ancora". Assalto notturno al centro per i rimpatri di via Corelli, l'ex centro d'accoglienza per migranti chiuso a dicembre scorso per essere trasformato proprio in un Cpr. 

Come mostra il video pubblicato da "Milano inMovimento", circa dieci ragazzi - tutti a volto coperto - hanno lanciato razzi dentro la struttura e fatto esplodere petardi per esprimere tutto il loro dissenso verso il centro. 

Video | Il blitz in via Corelli

La manifestazione - hanno spiegato gli stessi antagonisti - è servita "per esprimere un concetto molto semplice: i lager di Stato non devono esistere, i Cpr bruceranno ancora".

Il blitz meneghino è arrivato a meno di ventiquattro ore dall'annuncio della morte di un uomo bengalese di trentadue anni che si trovava nel centro per i rimpatri di Torino. Anche nella città della Mole, in serata, si sono registrate proteste dei centri sociali, con tanto di scontri con la polizia

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assalto notturno al centro per i migranti: "bombe" e razzi nella struttura. Video

MilanoToday è in caricamento