menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Alcuni dei funghi sequestrati al giovane

Alcuni dei funghi sequestrati al giovane

Studente della Bocconi spacciava funghi allucinogeni, arrestato

I carabinieri l'hanno sorpreso in casa, in corso Magenta, con 120 pezzi di funghi. E' stato trasferito a San Vittore

Un bocconiano è stato arrestato perché sorpreso a rivendere funghi allucinogeni nell'appartamento in cui risiede. E' successo mercoledì sera nella centrale corso Magenta. I carabinieri erano stati avvertiti dal portiere dello stabile, insospettito del via vai all'interno dell'appartamento dello studente, S.O., di 20 anni.

I militari si sono presentati alle dieci di sera e hanno sorpreso il giovane con 120 pezzi di funghi per un totale di 60 grammi. Nell'appartamento anche un suo coetaneo che aveva appena acquistato 20 funghi per un valore di circa 30 euro.

Questi funghi contengono la psilocibina, un alcaloide allucinogeno considerato illegale. S.O. è stato quindi arrestato con l'accusa di detenzione a fini di spaccio e trasferito nel carcere di San Vittore. Con i carabinieri non è stato molto collaborativo e ha semplicemente dichiarato che i funghi erano arrivati dall'Olanda tramite corriere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento