rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Cronaca Rho / Via Carroccio

La Oss infedele che deruba i pazienti nella "sua" casa di riposo

Nei guai una 44enne, accusata di aver derubato una 91enne e un 81enne

Era stata l'unica ad entrare in entrambe le stanze. Era stata la sola ad avere avuto contatti con entrambe le vittime. Così, quando ha capito di essere ormai in trappola, ha confessato. Una donna di 44 anni, una operatrice sociosanitaria di origini ucraine, è stata denunciata mercoledì pomeriggio dai carabinieri con l'accusa di furto aggravato e continuato dopo aver derubato due ospiti della Rsa in cui lei stessa lavora, una struttura di Rho. 

A dare l'allarme, verso le 16, è stato il direttore della residenza, a sua volta allertato da una 91enne e un 81enne "ricoverati" lì. I militari, dopo aver verificato i registri, hanno appurato che entrambi erano stati assisti dalla 44enne, che è stata quindi fermata e accompagnata in caserma. 

Messa alle strette, l'operatrice ha confessato i furti e ha riconsegnato un anello in oro che era stato rubato alla donna e una collanina, anche quella in oro, che era stata fatta sparire dalla stanza dell'uomo. Per lei è scattata una denuncia a piede libero. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Oss infedele che deruba i pazienti nella "sua" casa di riposo

MilanoToday è in caricamento