Furti nei parcheggi dei supermercati per 30mila euro, prese le "regine" del borseggio

Le due donne, risultate residenti in un campo nomadi di Senago, sarebbero autrici di ben sedici furti e sarebbero riuscite ad accumulare una refurtiva pari a trentamila euro

Immagine repertorio

Sedici colpi (ma potrebbero essere molti di più) e una refurtiva di trentamila euro. Sempre lo stesso invece il modus operandi: avvicinavano le vittime nei parcheggi dei supermercati, aspettavano che lasciassero incustodite le borse sui sedili per mettere a posto la spesa ed entravano in azione. Poi mettevano le mani sui contanti e sulle carte di credito, effettuando prelievi o acquisti.

Per le due donne, 33 e 36 anni, entrambe residenti in un campo nomadi di Senago, martedì sono scattate le manette. Le due ladre agivano in trasferta, colpendo diversi supermercati della zona di Novara. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri della stazione di Gravellona Toce "lavoravano" nel parcheggio dell'Ipercoop di Gravellona, dell'Esselunga di Verbania e ancora nei pressi del Cash and Carry di Baveno. Le due donne avrebbero consumato, con le stesse modalità, furti anche a Rimini e Pesaro. 

Adesso si trovano in carcere a San Vittore. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 46. Primo caso nel milanese

  • Coronavirus, i casi sono 14: gravissimo un 38enne, in isolamento la moglie e un amico

  • Coronavirus, i contagi in Lombardia salgono a 14: "Dobbiamo contenere il virus in quell'area"

  • Smog alle stelle a Milano, scatta il blocco del traffico: le auto che non potranno circolare

  • Milano, caso di coronavirus: vademecum sulla prevenzione, la trasmissione e l'esposizione

Torna su
MilanoToday è in caricamento