menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Arresto della polizia

Arresto della polizia

Rapinavano le sale giochi di Milano: arrestati due romeni

Sono ritenuti gli autori di numerosi furti in sale giochi della Lombardia che gli hanno fruttato circa 250mila euro

Quattro arresti in quattro mesi. È il record di Claudiu Costel Balaci, romeno di 38 anni, catturato dagli investigatori del commissariato Porta Ticinese, a Milano, per sei furti commessi ai danni di diverse sale giochi italiane. Assieme a due connazionali, Marius Tiberius Padeanu, di 20 anni, e Dragos Ionut Padeanu, di 23, (quest'ultimo ancora ricercato) ha elaborato un sistema per svuotare le slot machine che ha fruttato alla banda circa 200mila euro.

Balaci agiva nelle 'pause' dagli arresti. "E' stato preso il 25 marzo 2013, successivamente liberato e riarrestato il 17 aprile - ha raccontato durante la conferenza stampa Manfredi Fava, il dirigente del commissariato Porta Ticinese -. E' stato arrestato ancora il 15 giugno per un furto all'Esselunga, il giorno dopo è evaso dai domiciliari ed è stato accompagnato al carcere di Trieste". 

Ma successivamente sono scaduti i termini per la custodia ed è tornato in libertà, fino al nuovo arresto degli agenti milanesi per l'indagine sulle slot. I tre stranieri coprivano le telecamere di sorveglianza delle sale e senza farsi notare riuscivano a introdurre nell'apparecchio un gancio molto sottile con cui attivavano un pulsante della macchina che rilasciava i gettoni. A quel punto andavano alla cassa e li cambiavano.

"In un'occasione hanno portato via 8mila euro da un bowling che si trova in via Renzo e Lucia a Milano - ha spiegato Fava - a Montecatini, invece, hanno rubato ben 22mila euro in un solo colpo". Gli episodi attribuiti al momento sono sei - dal gennaio al giugno 2013 - ma gli investigatori stanno lavorando su molti altri casi.

"Li abbiamo identificati attraverso un numero di targa parziale recuperato grazie a una telecamera installata all'esterno di una sala scommesse colpita. Verifiche e appostamenti hanno poi chiuso il cerchio. Hanno tutti numerosi precedenti e un curriculum criminale notevole".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento