Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Commando armato assalta corriere Amazon: refurtiva per 100mila euro

Operazione dei carabinieri. Nell'abitazione trovata la refurtiva

 

Nelle scorse ore a Lainate, Rho, Caronno Pertusella (Varese) e Desio (Brianza), i carabinieri della compagnia di Sesto San Giovanni (Milano) hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare (4 in carcere ed 1 ai domiciliari) nei confronti di 5 italiani, già con pregiudicati per reati contro il patrimonio e responsabili, a vario titolo, di sequestro di persona, rapina a mano armata e ricettazione, ai danni di un autotrasportatore.

L’attività investigativa ha avuto inizio il 24 maggio 2020, quando un autotrasportatore dipendente della ditta “Gruppo d’Innocenti”, dopo aver prelevato un rimorchio con autoarticolato presso la sede Amazon di Casirate d’Adda (BG), è bloccato da un suv arancione all’altezza dello svincolo autostradale, in direzione Milano.

Nell’occasione, mentre uno dei malviventi, armato di pistola, è salito a bordo, i due complici a bordo dell’autovettura conducono la vittima sino a Cinisello Balsamo, in una strada nelle adiacenze di via Fulvio Testi, dove staccano il rimorchio. Successivamente, l’autotrasportatore è abbandonato a Paderno. Qui viene soccorso dai carabinieri dopo che, alcuni passanti l'avevano notato in stato confusionale con delle fascette ai polsi.

La refurtiva è stata quantificata per un valore complessivo di circa 100mila euro. L’indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica di Monza, ha permesso di identificare i tre autori della rapina e del sequestro di persona, oltre a individuare due ulteriori complici, dediti alla ricettazione della refurtiva Amazon. I pacchi erano nascosti nelle loro case pronti per essere suddivisi.

Potrebbe Interessarti

Torna su
MilanoToday è in caricamento