Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca Via per Saronno

Scoperto capannone dove venivano smontate le auto rubate

Nell'hinterland di Milano

Il Jammer usato dai malviventi (foto Il Saronno)

Scoperta una "centrale" di riciclaggio di autovetture rubate tra Saronno e Solaro. Le indagini dei carabinieri saronnesi si sono concretizzate attraverso il "pedinamento" dell'antifurto satellitare di una delle vetture rubate, che ha portato gli investigatori "a destinazione", presso un'azienda che si occupa di rottamazione nella frazione solarese di Introini. La vicenda è riferita dal quotidiano Il Saronno.

Il capannone serviva a smontare le auto rubate per riciclarne i pezzi. Agli arresti un 48enne di Varedo, titolare dell'attività, mentre i suoi due aiutanti (un 20enne polacco residente a Varedo e un 17enne residente a Cinisello Balsamo) sono stati denunciati.

I carabinieri hanno ritrovato le scocche di cinque vetture e i documenti (assicurazioni e libretti) di altre quattro automobili. Inoltre erano ammassati alcuni pezzi di altre auto, tra cui sedili e centraline. Ritrovato anche uno "jammer", strumento che interferisce nelle comunicazioni tra gli antifurti satellitari e i telefoni cellulari per impedire che un'auto venga ritrovata tramite il gps.

Lo strumento aveva la batteria scarica: questo particolare ha consentito, lunedì, di seguire il segnale gps di un'auto rubata venerdì 16 gennaio a Saronno. Arrivando così al capannone di Solaro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperto capannone dove venivano smontate le auto rubate

MilanoToday è in caricamento