Cronaca Porta Venezia / Via Palestro

Esce di carcere e ruba ancora: due arresti in due giorni

Un tunisino 30enne borseggia una donna in via Palestro. Era appena stato messo in libertà dopo il processo per direttissima per un furto il giorno prima

Pac di via Palestro

Un 30enne tunisino clandestino, e con precedenti, è finito di nuovo in manette martedì alle 19.15, dopo aver tentato l'ennesimo scippo a una 36enne italiana seduta su una panchina del parco di via Palestro. La donna ha reagito e il 30enne è scappato a piedi verso corso Venezia in compagnia di un complice di origini palestinesi di 37 anni.

Gli agenti di una volante li hanno raggiunti e bloccati. L'uomo era appena tornato in libertà, dopo essersi presentato al processo per direttissima per un altro furto, consumato nella notte tra domenica e lunedì scorso, a bordo di una Chrysler Voyager e una Fiat Punto parcheggiate in via De Pretis, quartiere Barona.

In tasca aveva due cellulari, orologi e anelli. Ma non è finita, perchè il tunisino, già noto alle forze dell'ordine come abile borseggiatore, era stato indagato a piede libero la scorsa domenica mattina in Stazione Centrale per reati in materia di immigrazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esce di carcere e ruba ancora: due arresti in due giorni

MilanoToday è in caricamento