rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca Montenapoleone / Via Montenapoleone, 6/A

Rubavano il cartone dai cassonetti del comune: danno da 300mila euro

In America Latina li chiamano 'cartoneros', sono stati individuati in sei e dovranno rispondere di furto. Con i loro furgoni anticipavano quelli dell'amsa

In America Latina li chiamano 'cartoneros': sono i 'ladri' di carta e cartone dai cassonetti della raccolta differenziata. Un fenomeno che esiste anche a Milano e che è al centro dell'indagine conclusa lunedì dalla polizia locale che ha individuato un'organizzazione che per mesi ha rubato il materiale nel quadrilatero della moda e in altre zone della città, arrecando un danno patrimoniale per il Comune ed Amsa stimato tra i 200 e i 300 mila euro all'anno.

Le indagini dell'Unità centrale informativa dei vigili, dirette dal comandante Tullio Mastrangelo e coordinate dal sostituto procuratore Luigi Luzi, hanno convinto il gip Vincenzo Tutinelli a emettere misure cautelari (consistenti nel divieto di allontanamento dal territorio regionale e nell'obbligo di permanere presso la propria residenza dalle 20 alle 8) nei confronti di sei uomini: due stranieri in regola e quattro italiani.

Dovranno rispondere di furto con l'aggravante di aver commesso il fatto su "cose esposte per consuetudine e necessità alla pubblica fede" e di aver causato alla pubblica amministrazione un danno patrimoniale di rilevante entità.

Per rubare il materiale, il gruppo usava autocarri con cui anticipava il passaggio notturno delle squadre Amsa nelle aree della città dove la produzione di carta e cartone è maggiore e di migliore qualità.

Le indagini sono scattate su denuncia di Amsa, dopo ripetuti e consistenti furti di carta negli appositi contenitori esposti in strada per la raccolta differenziata e il successivo conferimento nella piattaforma che si occupa del riciclo. Il piano era ben congegnato: la banda si impossessava illecitamente del materiale nelle notti e negli orari prestabiliti per l’esposizione dei cassonetti, prima del passaggio dei mezzi Amsa destinati alla raccolta differenziata.

Le squadre Amsa trovavano sempre più spesso i cassonetti svuotati e le aree circostanti in condizioni di disordine: i ladri di carta e cartone, infatti, gettavano via tutto ciò che non recuperavano, rendendo necessario l’impiego di ulteriore personale per la pulizia straordinaria della strada. Nel corso delle indagini, l’Unità centrale informativa della Polizia locale ha potuto riprendere diversi autocarri sui quali venivano caricati i cumuli di carta sistemati all’esterno di palazzi e negozi per il ritiro: in queste operazioni illecite gli indagati avevano l’accortezza di anticipare i mezzi Amsa, con astuzia tale da eludere il controllo del personale dell’azienda di servizi ambientali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubavano il cartone dai cassonetti del comune: danno da 300mila euro

MilanoToday è in caricamento