Cronaca Niguarda / Via Luigi Ornato

Sventa il furto in casa guardandolo in diretta dallo smartphone

La donna era al lavoro e ha ricevuto l'alert. I ladri stavano portando via 15 mila euro di refurtiva tra borse di marca e abiti

Una donna ha sventato il furto in atto nella sua abitazione grazie al sistema di videosorveglianza collegato al suo smartphone: ha ricevuto l'alert verso le nove di giovedì sera mentre era al lavoro in un negozio del centro e, collegandosi da remoto alle telecamere installate in casa, ha visto tre uomini aggirarsi per le stanze e ha immediatamente chiamato la polizia. 

Sul posto, in via Ornato, si sono precipitate le volanti. I poliziotti hanno subito individuato, sulle scale dell'edificio, i tre con quattro trolley e una sacca. Capendo di essere scoperti, i malviventi hanno abbandonato la refurtiva e sono scappati. Due di loro sono stati fermati: sono colombiani e hanno 25 e 33 anni. Il primo è regolare in Italia, il secondo no, ed entrambi hanno qualche precedente di polizia. All'interno dei trolley e della sacca, borse di marca (Gucci, Prada e così via) e abiti per un valore di circa quindicimila euro. Tutto restituito alla proprietaria, una donna di origine cinese di 22 anni.  I due sono stati arrestati e rispondono di furto in abitazione.

Presi anche i probabili 'pali'

Ma non è finita. All'esterno del palazzo gli agenti hanno individuato, a bordo di un'auto, altri due colombiani sospetti. Uno di loro ha appena compiuto 14 anni, l'altro ne ha 49. Dai precedenti del più grande di loro, nonché dalla comparazione delle telecamere di sorveglianza dell'area, i poliziotti hanno capito che fossero insieme agli altri. Forse facevano da palo. Per questo sono stati indagati per concorso nel furto in abitazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sventa il furto in casa guardandolo in diretta dallo smartphone

MilanoToday è in caricamento