Cronaca Via Dante Alighieri

Derubata di tutto, diventa cianotica: salvata dai carabinieri

La donna aveva avuto un infarto in caserma dopo un'odiosa truffa

La donna sta meglio

Una donna di 61 anni con problemi al cuore ha avuto un attacco cardiaco mentre si trovava in caserma a Cassina De' Pecchi (Milano) per denunciare un furto.

La donna era appena stata truffata in un vicino centro commerciale (a Vignate) da un malvivente che aveva usato il trucco della monetina: facendo finta di perdere il denaro, aveva rubato la borsa - con all'interno soldi e documenti - della signora mentre lei era distratta per aiutarlo a raccogliere i soldi. 

La 61enne si è così recata dai militari per raccontare l'accaduto. Ma la concitazione e lo choc l'hanno portata ad avere un attacco di cuore (aveva già avuto pacemaker). La donna è diventata cianotica e ha perso i sensi davanti agli uomini dell'Arma, che sono pero' riusciti a salvarla, grazie alle manovre di primo soccorso imparate.

"Senza le manovre di rianimazione dei militari dell'Arma sarebbe morta o, nella migliore delle ipotesi, avrebbe avuto dei gravi danni cerebrali", è la lode dei sanitari dell'ospedale di Vignate, dove la 61enne è ricoverata, che hanno sciolto la riserva sulla prognosi: la donna, dopo il malore, sta meglio e domenica ha cominciato a riprendere conoscenza. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Derubata di tutto, diventa cianotica: salvata dai carabinieri

MilanoToday è in caricamento