menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il castello

Il castello

Beccati a rubare dentro il Castello Borromeo: tre adri traditi da una scala 'dimenticata'

I carabinieri hanno poi scoperto che il trio aveva già fatto visita ad un paio di villette

Si erano introdotti all'interno del Castello Borromeo, a Peschiera (Milano), per rubare monili e denaro ma sono stati beccati dai carabinieri. In manette sono finiti tre cittadini italiani di etnia rom, D. C, di 55 anni, R. V. di 55 e S. D. di 53. L'ultima persona, una donna, faceva da palo.

Tutto comincia nella notte tra domenica e lunedì, quando una pattuglia di passaggio nota la presenza di una scala poggiata lungo il muro di cinta della struttura, un'edificazione storica che viene affittata per eventi e feste. Insospettiti, i militari contattano la famiglia proprietaria del castello e si fanno aprire per controllare se ci fosse effettivamente qualcuno all'interno.

Bingo: i carabinieri 'beccano' due uomini. Stanno rovistando nelle varie stanze della tenuta. Avevano già conservato alcuni monili d'oro.

All'esterno, parcheggiata poco distante, c'era la donna. Aspettava i suoi 'colleghi' a bordo di un furgone. Per fermarla è stato necessario un breve inseguimento a sirene spiegate. Nel cassone del mezzo nascondevano tutti gli arnesi del 'mestiere': guanti, passamontagna, piedi di porco e torce.

I carabinieri hanno poi scoperto che il trio aveva già fatto visita ad un paio di villette poco distante dal luogo dell'arresto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Coronavirus

    Al Policlinico si iniziano a chiudere i posti letto covid

  • Attualità

    Milano con le città C40 per una ripresa verde e giusta

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Cannabis (light) gratis con Isee fino a 40.000 euro

  • Sport

    Tanto col calcio vale tutto

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento