menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Gigante" di quasi due metri ruba cellulare, preso dai carabinieri

L'uomo ha strappato di mano il cellulare a una 29enne italiana ma, alto quasi due metri e con un bizzarro giubbotto verde, è stato riconosciuto e arrestato dopo pochi minuti alle Colonne

Intorno alle 4 nella notte tra martedì e mercoledì un 37enne ivoriano, pregiudicato e irregolare, ha strappato di mano il cellulare a una 29enne italiana ma, alto quasi due metri e con un bizzarro giubbotto verde, è stato riconosciuto e arrestato dopo pochi minuti nei pressi delle Colonne di San Lorenzo.

La vittima, dopo una serata in un locale, stava parlando al cellulare seduta in auto lungo corso Como, lato passeggero, con la portiera aperta, quando il rapinatore le si è avvicinato e le ha strappato il telefono di mano per poi fuggire.

Due ragazzi che hanno sentito le urla della donna hanno cercato di bloccare l'uomo che, in risposta, ha estratto il coltello puntandolo alla gola. I due giovani hanno quindi allertato i carabinieri fornendo una descrizione dettagliata del delinquente e hanno chiamato sul cellulare della ragazza, in mano all'ivoriano, disponibile a restituirlo in cambio di 450 euro: appuntamento alle Colonne dopo mezz'ora.

Non c'è stato il tempo per eventuali trattative, però, perché l'intervento dei militari ha messo fine alla fuga del rapinatore riconosciuto dal giubbotto verde, e dal fisico imponente, e arrestato per rapina.

L'uomo, senza fissa dimora e con precedenti, ha opposto resistenza all'arresto aggredendo un carabiniere ad un braccio ma non sono state richieste cure mediche.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento