Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca Via Pasubio

Ai domiciliari, sfrutta il "permesso premio" per andare a rubare in chiesa: ladro arrestato

In manette un 44enne. Denunciato per il furto, è finito in cella perché già ai domiciliari

Il ladro in azione

Ha sfruttato, a modo suo, il permesso delle autorità. Ma non sapeva che a tenerlo d'occhio c'era una telecamera, che alla fine lo ha incastrato. Un uomo di 44 anni, un cittadino italiano disoccupato e con precedenti, è stato arrestato nei giorni scorsi a Garbagnate Milanese dai carabinieri perché ritenuto responsabile di un furto avvenuto nella chiesa "Santa Maria Nascente" di via Pasubio. 

VIDEO: il furto in chiesa ripreso dalle videocamere

A dare l'allarme ai militari, nella mattinata del 29 luglio, era stato il don della parrocchia, che aveva raccontato di aver trovato la porta della sagrestia rotta e l'offertorio totalmente svuotato. I militari hanno così recuperato i filmati di video sorveglianza e hanno scoperto che il ladro era entrato in azione due giorni prima, perfettamente ripreso dalle telecamere. 

I carabinieri hanno subito riconosciuto l'uomo e nel pomeriggio si sono presentati a casa sua, dove hanno trovato anche gli abiti che indossava al momento del blitz in chiesa. Il 44enne, hanno poi verificato i militari, si trovava ai domiciliari ma proprio il 27 mattina aveva beneficiato di un permesso concesso dall'autorità giudiziaria. 

Denunciato per il furto in chiesa, l'uomo è finito di nuovo nel carcere di San Vittore perché l'ufficio di sorveglianza del tribunale di Milano ha deciso di sospendere i domiciliari e di riaprire per lui le porte del carcere. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ai domiciliari, sfrutta il "permesso premio" per andare a rubare in chiesa: ladro arrestato

MilanoToday è in caricamento