Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca Porta Magenta / Corso Vercelli

L'uomo che ruba 700 euro di vestiti e consegna agli agenti un documento (palesemente) falso

In manette un 44enne, fermato dopo un furto alla Coin

Ha provato a salvarsi - non si sa come - consegnando una patente falsa. Ma, purtroppo per lui, era palesemente ed eccessivamente falsa e così ha finito soltanto per peggiorare la sua situazione. Un uomo di 44 anni, cittadino polacco, è stato arrestato lunedì pomeriggio a Milano con le accuse di tentato furto aggravato e possesso di documenti falsi dopo aver cercato di rubare all'interno della Coin di corso Vercelli.  

Stando a quanto ricostruito dalla polizia, il 44enne si è presentato verso le 16 nel negozio con uno zainetto in spalla e ha cominciato a girare per le corsie. Controllato a vista dal vigilante - insospettito dai suoi atteggiamenti -, il cliente poco dopo si è diretto verso l'uscita, ma al momento di passare dall'antifurto è scattato l'allarme delle placche anti taccheggio. 

Fermato, e trovato in possesso di abiti rubati per un valore di 700 euro in contanti, il 44enne è stato raggiunto dalla polizia per tutte le pratiche del caso. Al momento di essere identificato, l'uomo ha dato agli agenti una patente di guida polacca che, per consistenza e fattura, era chiaramente contraffatta. A quel punto per lui sono scattate le manette. Con due accuse.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'uomo che ruba 700 euro di vestiti e consegna agli agenti un documento (palesemente) falso

MilanoToday è in caricamento