Ruba 3mila euro di vestiti nella boutique in centro: inseguito dal titolare in bici e arrestato

Il furto domenica sera da "Dmag" in via Manzoni. In manette un uomo di 38 anni

Era anche riuscito ad uscire dal negozio con il bottino. Ma, purtroppo per lui, non aveva fatto i conti con la prontezza del titolare e con la polizia. 

Un uomo di 38 anni, un cittadino georgiano con precedenti e irregolare in Italia, è stato arrestato domenica sera con l'accusa di furto aggravato dopo aver rubato dei vestiti da una boutique in pieno centro a Milano. 

A finire nel suo mirino, stando a quanto riferito dalla Questura, è stato lo store "Dmag" che si trova al civico 44 di via Manzoni, a due passi dal Quadrilatero della moda. Verso le 20, l'uomo si è presentato come un normale cliente e dopo un giro tra gli espositori si è avviato verso l'uscita. In una borsa, però, aveva nascosto abiti per un valore di 3mila euro dai quali aveva staccato le placche anti taccheggio. 

Le sue mosse non sono sfuggite al titolare, che ha cercato di bloccarlo e poi, quando il ladro si è dato alla fuga, si è messo al suo inseguimento in sella a una bici. In contemporanea l'uomo ha anche allertato la polizia e ha fornito costantemente agli agenti la posizione sua e del fuggitivo. La corsa del 38enne è finita in via Gesù, dove i poliziotti lo hanno bloccato e ammanettato. I vestiti sono stati restituiti alla boutique, mentre per lui si sono aperte le porte del carcere.  
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, la Lombardia è zona arancione: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Zona rossa, zona arancione e zona gialla: quando serve l'autocertificazione

  • Coronavirus, fa paura la variante brasiliana del covid, Galli: "È una cosa pesante purtroppo"

  • Milano, la Lombardia è zona rossa: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Lombardia verso la zona rossa da lunedì 18 gennaio

  • Milano, il negozio vieta l'ingresso "alle persone vaccinate di recente": il cartello diventa virale

Torna su
MilanoToday è in caricamento