Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca Stazione Milano Rogoredo

Il furto a 400 chilometri orari sul Frecciarossa

I presunti ladri sono stati fermati a Rogoredo, nei guai un cittadino algerino di 25 anni e un cittadino libico 19enne

Un furto a 400 chilometri orari. È quello avvenuto a bordo di un Frecciarossa nella giornata di mercoledì 28 luglio quando un viaggiatore si è trovato senza il suo computer portatile, ma i presunti responsabili sono arrestati appena il treno è arrivato a destinazione nella stazione di Rogoredo; nei guai un cittadino algerino di 25 anni e un cittadino libico 19enne, entrambi fermati con l'accusa di furto aggravato dagli agenti della Polfer.

Tutto è iniziato quando il viaggiatore ha segnalato il furto alla polizia ferroviaria. Gli agenti della centrale operativa hanno quindi girato la segnalazione ai poliziotti impegnati nel servizio di vigilanza a Rogoredo che, appena il Frecciarossa è arrivato a destinazione, hanno bloccato e controllato i due sospettati.

Durante gli accertamenti è saltato fuori il computer che è stato riconsegnato al legittimo proprietario. Il 25enne il 19enne, invece, sono stati ammanettati e accompagnati nel carcere di San Vittore con l'accusa di furto aggravato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il furto a 400 chilometri orari sul Frecciarossa

MilanoToday è in caricamento