Mercoledì, 29 Settembre 2021
Cronaca Duomo / Piazza del Duomo

Mette i pantaloni Nike sotto i suoi ed esce dal camerino, ma finisce male

Fermato un 20enne nel Nike store in centro a Milano

Ci ha provato, ma gli è andata male. Un ragazzo di 20 anni, cittadino egiziano regolare in Italia e con precedenti, è stato arrestato domenica mattina a Milano dalla polizia con l'accusa di rapina impropria dopo aver tentato un blitz all'interno del negozio Nike in corso Vittorio Emanuele, pieno centro città. 

Stando a quanto ricostruito e riferito dalla Questura, il 20enne si è presentato nello store poco prima delle 13, ha preso il pantalone di una tuta in esposizione - valore 60 euro - ed è entrato nel camerino. Lì, evidentemente, ha infilato il pantalone e si è rivestito cercando così di eludere i controlli. 

La mossa, però, non è sfuggitta all'addetto alla sicurezza, che lo ha notato e fermato, dovendo anche fare i conti con la violenta reazione del ragazzo. A bloccarlo e ammanettarlo definitivamente ci hanno poi pensato gli agenti delle Volanti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mette i pantaloni Nike sotto i suoi ed esce dal camerino, ma finisce male

MilanoToday è in caricamento