rotate-mobile
Cronaca Lorenteggio / Via Lorenteggio

Ladri nel cantiere della M4: rubati 260 chili di rame

Il furto nel cantiere della M4 in via Lorenteggio

Al testimone che poi li ha incastrati hanno detto di essere degli operai tornati lì per prendere le loro cose. Ma, purtroppo per loro, non è bastato per evitare le manette. Due uomini - un 28enne e un 38enne, entrambi cittadini marocchini con precedenti e irregolari in Italia - sono stati arrestati all'alba di martedì a Milano con l'accusa di furto pluriaggravato in concorso dopo aver messo a segno un blitz all'interno di un cantiere per la costruzione della metro M4 in via Lorenteggio. 

L'allarme è scattato verso le 5.15, quando un passante - un 29enne dell'Honduras - ha visto i due entrare nell'area degli scavi, in quel momento deserta, e ha chiesto loro spiegazioni. Loro, senza farsi particolari problemi, hanno detto al testimone di essere dei dipendenti della ditta appaltatrice e di essere là per prendere i loro effetti personali per poi andare via perché la società non li aveva pagati. Per nulla convinto, lo stesso 29enne ha segnalato il tutto alla polizia, subito intervenuta sul posto. 

E in effetti quando gli agenti sono arrivati, hanno trovato i due ladri mentre portavano via 260 chili di rame rubati proprio dal mezzanino della metro in costruzione. Il 28enne e il 38enne, sorpresi con le mani nel sacco, hanno cercato di fuggire ma sono stati intercettati e bloccati dalla volante del commissariato Porta Genova. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladri nel cantiere della M4: rubati 260 chili di rame

MilanoToday è in caricamento