rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Cronaca San Giuliano Milanese / Via Leone Tolstoi

Commando all'assalto della ditta: furto milionario a segno, banditi in fuga col bottino

Il colpo nella notte in una ditta di San Giuliano Milanese. In azione almeno 8 persone

Il raid nel capannone, le auto per bloccare l'arrivo delle forze dell'ordine e la fuga col bottino. Colpo milionario nella notte a San Giuliano Milanese, dove un commando di ladri ha svaligiato il capannone di una ditta di via Tolstoj che si occupa di tecnologia. 

Stando a quanto appreso da MilanoToday, i banditi - almeno otto, tutti col volto coperto - sono entrati nel magazzino sfondando la saracinesca e hanno rubato cellulari e iPad per un valore di almeno un milione e mezzo di euro. Presa la merce, i malviventi sarebbero fuggiti a bordo di due auto. 

Altre cinque macchine, tutte presumibilmente rubate, sono invece state trovate abbandonate in strada. Una tecnica, evidentemente, per bloccare le vie d'accesso allo stabilimento teatro del blitz e ritardare così l'intervento dei carabinieri. 

Sul posto, dopo l'allarme, sono intervenuti i carabinieri della tenenza di San Giuliano, che hanno effettuato tutti i rilievi del caso. Il lavoro degli investigatori potrebbe partire proprio dai veicoli lasciati in strada dalla banda. Una grossa mano potrebbe arrivare anche dalle telecamere di videosorveglianza del capannone, che potrebbero aver ripreso qualche dettaglio utile ai militari per dare un nome e un volto ai componenti del commando. 

Non è la prima volta che nell'hinterland milanese avvengono colpi del genere. Tra l'estate e la fine del 2022 alcuni raid in serie, tutti molto simili tra loro, erano stati messi a segno tra Segrate, Tribiano, Albairate e Trezzano sul Naviglio. A giugno una banda aveva svaligiato un magazzino di un'azienda che si occupa di spedizioni portando via 20mila euro di abiti di lusso. Il mese successivo stesso obiettivo, ma a Segrate, con i banditi che erano fuggiti con 24 colli in attesa di essere spediti, al cui interno c'erano borse e abiti di valore. A ottobre, invece, nella stessa notte erano stati svuotati una ditta di Trezzano - rubati oro, rame e nickel - e un magazzino Bartolini. In tutti i raid erano stati utilizzati veicoli rubati per chiudere le strade e chiodi a tre punte. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Commando all'assalto della ditta: furto milionario a segno, banditi in fuga col bottino

MilanoToday è in caricamento