Cronaca Porta Magenta / Via Moisè Loria

I ragazzini che vanno a rubare in una scuola e si nascondono stendendosi a terra

I tre sono stati scoperti dai carabinieri e denunciati

Beccati, denunciati e riaffidati ai genitori. Tre ragazzini - un colombiano 17enne e due italiani 16enni - sono finiti nei guai nella notte tra domenica e lunedì dopo essere stati sorpresi a rubare all'interno di una scuola. 

Teatro del loro blitz, scattato dopo la mezzanotte, è stato l'istituto Carlo Porta di via Moisè Loria. I tre, stando a quanto ricostruito e riferito dai carabinieri, hanno forzato un portone laterale della struttura e hanno fatto accesso in un ufficio, rubando due computer portatili. 

A interromperli sono stati i militari del nucleo Radiomobile, allertati dall'antifurto della scuola. Quando i carabinieri sono arrivati sul posto, i tre baby ladri hanno cercato di passare inosservati stendendosi sul pavimento, quasi fossero in un videogioco. 

Chiaramente il loro tentativo è miseramente fallito e sono stati subito notati e bloccati. I tre sono stati denunciati a piede libero con l'accusa di tentato furto aggravato in concorso e sono poi stati riaffidati alle famiglie. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I ragazzini che vanno a rubare in una scuola e si nascondono stendendosi a terra

MilanoToday è in caricamento