rotate-mobile
Sabato, 24 Febbraio 2024
Cronaca

Gabriella è stata uccisa con un colpo di pistola e buttata nella cava: indagato l’ex compagno

Emesso un avviso di garanzia nei confronti dell'ultimo compagno della donna. Le indagini

Possibile svolta nelle indagini sulla morte di Gabriella Fabbiano, la donna di quarantatré anni il cui corpo è stato trovato lunedì in una cava a Cernusco sul Naviglio. L’ultimo compagno della donna, Mario Marcone, è stato infatti iscritto nel registro degli indagati dagli inquirenti. 

L’uomo, un operatore ecologico di quarantadue anni, nato a San Severo, nel foggiano, vive a Pioltello ed è stato l’ultimo fidanzato della vittima, che aveva un matrimonio finito alle spalle e due figlie che non vivono più con lei. 

Cadavere in una cava a Cernusco

Ad uccidere Gabriella, questo il risultato dell’autopsia, è stato un colpo di pistola sparato dietro l’orecchio destro. Il corpo non presentava segni evidenti di violenza perché il cranio ha trattenuto il proiettile. 

Il cadavere della donna, che era in pigiama e che probabilmente era già morta quando è stato gettata nella cava, è stato ritrovato avvolto in un telo di plastica, legato in tre punti con delle cinghie da tapparella

VIDEO | Cadavere di una donna gettato in una cava

foto video carabinieri-2

I carabinieri hanno eseguito una perquisizione nell'appartamento di Marcone e sembra che abbiano raccolto elementi utili alle indagini. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gabriella è stata uccisa con un colpo di pistola e buttata nella cava: indagato l’ex compagno

MilanoToday è in caricamento