menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incidente a Garzeno: precipita con la ruspa in scarpata, muore uomo

Un imprenditore di 45 anni, contitolare di un'impresa edile di Garzeno (Como), è morto mercoledì in seguito a un infortunio sul lavoro a Brenzeglio di Garzeno, sui monti dell'Alto lago di Como

Un imprenditore di 45 anni, contitolare di un'impresa edile di Garzeno (Como), è morto mercoledì in seguito a un infortunio sul lavoro a Brenzeglio di Garzeno, sui monti dell'Alto lago di Como.

L'uomo, residente a Vercana, era ai comandi di un piccolo escavatore e stava effettuando dei lavori di sbancamento quando il terreno ha ceduto, si presume a causa delle forti piogge, facendo precipitare il mezzo in una scarpata per una quarantina di metri.

L'imprenditore è rimasto bloccato nella cabina dei comandi ed è precipitato con l'escavatore: quando i soccorritori lo hanno raggiunto, era già morto. La salma è stata recuperata grazie all'intervento degli uomini del soccorso alpino. Il magistrato di turno a Como ha disposto l'autopsia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento