Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca Corvetto / Corso Lodi

Per 24 ore incastrato nel motore di un'auto: gattino salvato dall’Enpa con un cellulare

I volontari sono riusciti a localizzarlo facendolo miagolare in risposta al suono di un telefono

Il gattino

Per tutta la giornata ha miagolato senza sosta. Poi, di sera, quando i volontari lo cercavano è rimasto in silenzio, muto, almeno fino a quando le ragazze e i ragazzi dell’Enpa hanno avuto un’idea semplice ma geniale che ha permesso loro di localizzarlo e poi, finalmente, di tirarlo fuori da lì. 

Giovedì notte, gli operatori dell’Ente nazionale protezione animali sono riusciti a salvare un gattino che era rimasto incastrato nel motore di un’auto parcheggiata davanti al civico 72 di corso Lodi. Arrivati sul posto, i volontari si sono accorti che il micio non miagolava più e così, per stimolarlo, hanno riprodotto su un cellulare il suono del suo verso. 

“Come per incanto - racconta la stessa Enpa - il piccolo felino ha ricominciato a miagolare, permettendo agli operatori di individuarne la provenienza”. L’auto, però, dopo i controlli della polizia locale, è risultata intestata a una società di noleggio. Un particolare, questo, che ha costretto i volontari a lavorare senza successo fino alle due di notte, quando è passato un residente della zona che, visto il movimento attorno alla macchina, ha spiegato che forse la vettura potesse essere stata utilizzata da un suo vicino. 

A quel punto, vista l'ora, l’Enpa ha chiesto l’intervento dei carabinieri, che sono intervenuti e hanno citofonato all’abitazione dell’uomo. L’auto si è rivelata proprio la sua e il proprietario - nonostante fosse ormai l’alba - è sceso ad aprire la macchina e ha permesso agli operatori di recuperare il micio, che era lì dalla mattina prima. 

La collaborazione con le forze dell’ordine è indispensabile e in questo caso lo è stata la disponibilità dei carabinieri, per risolvere molte situazioni senza problemi per gli animali” ha dichiarato Ermanno Giudici, presidente di Enpa Milano. 

“Con i primi freddi i piccoli cercano rifugio e calore nei vani motori delle macchine appena parcheggiate, rischiando una brutta fine se casualmente qualcuno non si accorge della loro presenza. Ringraziamo i militari che hanno collaborato con noi per la risoluzione di questa vicenda che stava diventando un’odissea sia per i nostri soccorritori, che hanno tentato per circa sei ore di trovare una soluzione al problema, ma soprattutto per il gatto che è fortunatamente - ha concluso Giudici - ora è in salvo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per 24 ore incastrato nel motore di un'auto: gattino salvato dall’Enpa con un cellulare

MilanoToday è in caricamento