Genovese, i pm a caccia dei soldi: indagato per intestazione fittizia di beni

L'imprenditore è in carcere per lo stupro di una 18enne dopo una festa in casa sua

Non si indaga soltanto sugll stupri nel caso dell'imprenditore Alberto Genovese, ma anche sui soldi e su dove sarebbero nascosti. L'uomo, in carcere con l'accusa di avere drogato e violentato, tra il 10 e l'11 ottobre 2020, una ragazza di 18 anni per quasi ventiquattr'ore dopo una festa, è molto ricco in seguito alla vendita di Facile.it, da lui fondata, e alle successive operazioni imprenditoriali, ma formalmente possiederebbe in Italia "solo" il superattico "Terrazza Sentimento" di piazza di Santa Maria Beltrade a Milano.

La procura vuole quindi vederci chiaro anche sul dedalo di società con cui Genovese avrebbe "messo al sicuro" quanto effettivamente possiede. L'uomo è stato iscritto nel registro degli indagati per intestazione fittizia di beni. A indagare la guardia di finanza di Milano, coordinata dall'aggiunto Letizia Mannella e dai pm Rosaria Stagnaro e Paolo Filippini. L'ipotesi è che l'imprenditore non compaia come titolare in alcune società e che, al suo posto, nelle posizioni apicali vi siano suoi collaboratori.

Sono intanto sei, finora, le ragazze che hanno accusato Genovese di violenza sessuale e cessione di droga (si sospetta la droga dello stupro). oltre all'episodio della 18enne e alle altre tre denunce già sporte, al momento ci sono ancora due ragazze che hanno presentato denuncia in procura e sono già state ascoltate nell'ambito dell'inchiesta. Oltre a Genovese, ad oggi risultano indagati anche la sua ex fidanzata Sara Barruso (che avrebbe partecipato o comunque sarebbe stata presente a uno degli episodi, a Ibiza, a luglio 2020) e il suo braccio destro Daniele Leali, accusato di spaccio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, la Lombardia è zona arancione: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Lombardia verso la zona rossa da lunedì 18 gennaio

  • Oggi e domani Lombardia in zona arancione: regole e divieti per il weekend, cosa si può fare

  • Milano, il negozio vieta l'ingresso "alle persone vaccinate di recente": il cartello diventa virale

  • Da oggi al 15 gennaio Lombardia in zona arancione, cosa si può fare e cosa no

  • Fontana: "Lombardia zona rossa, non ce lo meritavamo"

Torna su
MilanoToday è in caricamento