rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca

Genovese mette in vendita superattico: "Taglio netto con passato"

Quando tutto sarà finito, avrebbe detto, andrà in luogo lontano da Milano

Ha messo in vendita il suo superattico a Milano Alberto Genovese, imputato con l'accusa di aver violentato, dopo averle rese incoscienti con un mix di droghe, due ragazze. Avrebbe deciso e detto di voler "dare un taglio netto con il passato" e di ritirarsi lontano da Milano quando tutto sarà finito.

A processo, con rito abbreviato, per violenza sessuale, Genovese aveva offerto un totale di circa 155mila euro alle giovani vittime, le quali hanno entrambe rifiutato. Una delle due vittime, all'epoca 18enne, sarebbe stata stuprata durante la festa nell'ottobre del 2020 proprio nel suo attico in centro, 'Terrazza Sentimento', mentre la seconda, 23 anni, il luglio dell'anno prima, in una villa a Ibiza.

Genovese vorrebbe quindi abbandonare tutto ciò che lo lega al contesto in cui viveva, lo stesso in cui sarebbero maturati i gravissimi episodi di violenza. L'imprenditore, che avrebbe chiesto anche la cancellazione del nome dell'attico, ormai associato ai party a base di droga, sta seguendo un percorso di disintossicazione dalla cocaina in una clinica dove si trova agli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Genovese mette in vendita superattico: "Taglio netto con passato"

MilanoToday è in caricamento