Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Pieve Emanuele: arrestato consigliere comunale per estorsione

Insieme ai complici stava preparando "una spedizione punitiva" contro un imprenditore

Sul posto i carabinieri

Un consigliere comunale di Pieve Emanuele (Milano), Germano Orlando, 48 anni, eletto nel 2012 nelle liste del Pdl, è stato arrestato nelle scorse ore con altre due persone per tentata estorsione ai danni di un giovane imprenditore della zona.

Secondo quanto si è appreso dalle prime informazioni che sono trapelate, i tre sono stati arrestati dai carabinieri del Nucleo investigativo di Milano mentre stavano progettando una spedizione punitiva nei confronti dell'imprenditore dal quale Orlando avrebbe preteso cinque milioni di euro per rapporti economici che il consigliere sosteneva di avere con il padre defunto della vittima della tentata estorsione.

Orlando, originario della Campania, di professione è autista. In carcere sono finiti Orlando e due suoi parenti. Sono accusati, oltre che di tentata estorsione, di danneggiamento aggravato. Le indagini, infatti, sono cominciate nell'agosto del 2015, quando fu dato alle fiamme un furgone di proprietà di una persona vicina all'imprenditore. L'uomo si rivolse ai carabinieri e si scoprì che l'incendio era stato una ritorsione perché la vittima non intendeva partecipare alla riscossione del credito vantato da Orlando. Sulla natura del credito gli investigatori dell'Arma stanno ancora facendo accertamenti: intendono infatti capire se effettivamente esistesse, dal momento che il figlio dell'imprenditore deceduto non ne è a conoscenza.

L'ordinanza di custodia cautelare in carcere per i tre arrestati è stata emessa dal gip di Milano, Chiara Valori. Il provvedimento è stato emesso in quanto gli indagati, secondo l'accusa, stavano passando all'azione e avevano intenzione di aspettare sotto casa la vittima per aggredirla.

"L'Amministrazione Comunale confida pienamente nell'attività degli inquirenti e offre piena collaborazione alle forze dell'ordine per fare luce su una vicenda che riguarda le attività svolte dal Consigliere Comunale - scrive in una nota il sindaco di Pieve Emanuele Paolo Festa -, già eletto nelle fila della maggioranza di centrodestra nel corso della consigliatura 2007-2012, poi ricandidato con il suo partito, il PdL, e parte del gruppo consiliare di minoranza di Forza Italia. Attendiamo ulteriori notizie che consentano di chiarire meglio i contorni di questa vicenda".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pieve Emanuele: arrestato consigliere comunale per estorsione

MilanoToday è in caricamento