Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

Bomba nella notte nella pizzeria di Sorbillo a Napoli: reazioni a Milano

A Milano c'è un locale del noto pizzaiolo napoletano

Una bomba è esplosa nella notte nella nota pizzeria di Napoli di Gino Sorbillo. Recentemente, il noto pizzaiolo ha aperto un locale anche a Milano

Il proprietario, Gino Sorbillo, è corso sul posto per constatare i danni e per poi commentare amaramente: "Dopo l’incendio di 5 anni fa adesso arrivano anche le bombe... Mi scuso con tutta la Napoli “buona”, l’Italia “buona” e con tutte le persone che vivono onestamente perché certi avvenimenti così forti ed eclatanti fanno cadere le braccia e demoralizzano la società. Sono stato nell’Arma dei Carabinieri ed ho scelto di fare il Pizzaiolo perché amo troppo la mia città e la amerò per sempre. La Napoli “sana” è sempre nel mio cuore".

"Il boato si è sentito forte. Una notizia che fa male, che descrive Napoli nel suo aspetto più truce, più insopportabile, più odioso. Tra poche ore la città si sveglierà con una notizia che rimbalzerà su tutti i giornali e noi ancora una volta dovremo interrogarci sulla presenza vera dello Stato nei nostri territori. Serve ogni misura di contrasto possibile. Bisogna mobilitarsi". Questo il commento della Delegata all'Autonomia della città di Napoli Flavia Sorrentino. "A Gino va tutta la solidarietà mia personale e, mediante la voce di Luigi de Magistris, dell’intera amministrazione comunale e della città. La condanna per questo atto violento e criminale è senza appello. La vicinanza ad un giovane coraggioso ed innovativo è totale. Lavoriamo tutti perché quel “Chiuso per bomba” duri il meno possibile ed il locale possa aprire al sorriso delle persone pulite quanto prima. Faccio voti perché le forze dell’ordine riescano ad individuare i criminali che hanno messo la bomba. Un abbraccio grande come il mondo a Gino ed ai suoi cari", è il commento di Enrico Panini, vicesindaco di Napoli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bomba nella notte nella pizzeria di Sorbillo a Napoli: reazioni a Milano

MilanoToday è in caricamento