Cronaca

Incidente in montagna: travolto da una valanga, muore 33enne

E' morto il 33enne che su una motoslitta e fuoripista, sabato scorso, è stato travolto da una valanga sull'alpe Malghera

Il 33enne che su una motoslitta e fuoripista, sabato scorso, è stato travolto da una valanga sull'alpe Malghera, a 2600 metri in Val Grosina, non ce l'ha fatta. Nella notte del 2 gennaio è morto nel reparto Rianimazione dell' ospedale Giovanni XXIII di Bergamo, dove era stato trasportato d'urgenza con l'eliambulanza del 118 subito dopo l'incidente.

L'uomo, Giordano Besseghini, residente a Grosio (Sondrio), dipendente di un'azienda farmaceutica della zona, era stato travolto dalla massa di neve che si era staccata dalle pendici della montagna mentre attraversava l'area in sella alla sua motoslitta.

Ad estrarlo dalla neve, ormai in fin di vita, erano stati gli amici che erano con lui. Quel giorno Giordano si era recato in quota col padre e un gruppo di amici per sistemare la webcam del rifugio Malghera.

Il genitore si era fermato al rifugio, mentre lui in compagnia degli amici si era avviato con le motoslitte verso la cima della montagna, la Fopa di Manza, in un giorno in cui i bollettini nivometeo mettevano in guardia gli escursionisti dai rischi valanga molto elevati nei percorsi non battuti e neppure monitorati, ossia livello 4 su una scala di cinque gradini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente in montagna: travolto da una valanga, muore 33enne

MilanoToday è in caricamento