menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Milano, morta in sala operatoria la regina dei profumi Giorgia Martone

È successo nella mattinata di venerdì 29 gennaio, Giorgia Martone aveva solo 41 anni

È morta all’improvviso durante un’operazione chirurgica all’ospedale San Giuseppe di Milano Giogia Martone, 41enne imprenditrice nel settore dei profumi ed erede delle Industrie cosmetiche riunite (Icr) di Lodi. Il dramma si è consumato nella mattinata di venerdì 29 gennaio poco dopo l’ingresso in sala operatoria.

Non è ancora chiaro cosa abbia causato il decesso, sul caso sono in corso accertamenti. Quello che è certo è che il cuore dell’imprenditrice, esperta nel campo della profumeria, ha smesso di battere. I medici hanno fatto il possibile per rianimarla ma non è servito a nulla.

Giorgia era la figlia di Roberto Martone, fondatore del colosso Icr: il primo a credere nei profumi made in Italy. L’imprenditore nel 1987, infatti, aveva deciso di spostare la sua attività da Milano a Lodi. E proprio nel suo capannone in mezzo alla pianura padana nascono i profumi di Bulgari, Versace, Cavalli, Ferragamo, Tiffany e Trussardi. Giorgia faceva la ricercatrice nel campo della profumeria ed era nel consiglio di amministrazione dell’azienda di famiglia dove lavorava da 15 anni, dopo la laurea alla Bocconi e  un’esperienza negli Stati Uniti con un apprendistato in “Materie Prime, Storia del profumo e fragranze“ nella multinazionale Symrise.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento